periodo: SU RICHIESTA da fine giugno a fine agosto
durata: 14 giorni
trasporto: Aereo, auto
sistemazione: Hotel, campo gher
guida: Guida locale

MONGOLIA trekking

Un viaggio alla scoperta della Mongolia attraverso i suoi paesaggi e le popolazioni nomadi che abitano le steppe nelle tradizionali gher, nel Gobi del Sud.

1° giorno - Italia - Ulaanbaatar

Partenza del volo per Ulaanbaatar.

2° giorno - Ulaanbaatar

Arrivo a Ulaanbaatar al mattino presto; sarete accolti dal vostro accompagnatore, che vi porterà in hotel, situato in posizione centrale.

Ulaanbaatar è una città moderna in rapida crescita, con oltre 1,3 milioni di abitanti. Se desiderate, oggi è possibile una visita della città, che include: il Palazzo d'Inverno & Estate di Bogd Khan, una serie di splendidi edifici tradizionali in cui visse l'ottavo Buddha Vivente e l'ultimo re; ora è un museo che mostra affascinanti manufatti e costumi associati all'ultimo re e la sua collezione di animali imbalsamati; il monastero di Gandantegchinlen (è uno dei più grandi ed importanti monasteri della Mongolia); finirete il giro della città con la collina di Zaisan, per avere una vista panoramica dell'intera Ulaanbaatar (il giro turistico della città dura circa 4 - 5 ore).

Cena libera e notte in hotel.

3° giorno - Ulaanbaatar - Dalandzadgad - Yoliin - Dungenee Am

Oggi in volo verso sud, la meta di oggi è Dalandzadgad, capitale della provincia del Gobi del Sud.  Un’auto vi attende in aeroporto per iniziare l’avventura tra le meravigliose gole della catena degli Altai, attraverso la gola di Yoliin Am e di Dungenee Am, entrambe nel Gobi Gurvansaikhan National Park: antichi fiumi hanno scavato queste verdi vallate, dove forse potrete incontrare la capra selvatica Argali, gazzelle del deserto o aquile. Visiterete un piccolo museo all’interno del parco, dove è esposta una collezione di ossa di dinosauro.

4° giorno - Noyon

Oggi in auto attraverserete Dungenee Am, per raggiungere più tardi il villaggio di Noyon. Da qui vi dirigerete verso la gher della famiglia che vi ospiterà.

Il deserto del Gobi misura oltre 1.610 km da sud-ovest a nord-est e 800 km da nord a sud e si estende tra Mongolia e Cina. Occupa circa 1.295.000 km2, ed è quindi il quinto più grande al mondo e il più grande dell'Asia. Gran parte del Gobi non è sabbioso, ma è coperto di pietrisco e di un leggero manto erboso. Il clima del Gobi è molto variabile, e la temperatura viene influenzata dal vento che proviene dalle steppe siberiane, si possono raggiungere + 50°C in estate  e -40°C in inverno.

5° giorno - Khuren Khanangiin Nuruu

TREKKING

Oggi caricherete i bagagli su una jeep, che vi seguirà nei prossimi giorni, ed inizierete il trekking. Per il vostro primo giorno camminerete lungo il lato meridionale della montagna Khuren Khanangiin Nuruu.

6° giorno - Gorges - Canyon

TREKKING

Oggi camminerete verso nord, attraverso un canyon del monte Khuren Khanangiin Nuruu.

7° giorno - Tesiin Lake

TREKKING

Oggi ancora trekking verso nord, per raggiungere il lago Tesiin. Questo lago totalmente prosciugato è ora un luogo in cui viene raccolto il sale.

8° giorno - Zegstein Sand Dune

TREKKING

Oggi giorni camminerete lungo le dune di sabbia di Zegstiin Tsagaan, in direzione dei canyon di Nemegt. A seconda della velocità del vostro trekking, raggiungerete i canyon la sera o il pomeriggio del secondo giorno.

9° giorno - Zegstein Sand Dune

TREKKING

Oggi raggiungerete i canyon dello Tsagaan.

10° giorno - Khongoriin Els

TREKKING

Oggi vi dirigerete verso il Khongoriin Els: le più grandi dune di sabbia della Mongolia. Le dune, in alcuni punti alte quasi 300 mt., si estendono da est a ovest per oltre 100 km. Alle spalle delle dune di sabbia vedrete l'imponente massa rocciosa nera del Sevrey Mountain. 

11° giorno - Bayanzag

Oggi salite in auto per raggiungere Bayanzag, conosciuta anche come "Flaming Cliffs", il luogo dei primi e più importanti ritrovamenti di ossa e uova di dinosauro da parte del paleontologo Roy Chapman Andrews. Sono circa 180 km che percorrerete in 4 ore, il resto della giornata sarà dedicato  ad esplorare le rosse “falaise” alla ricerca di reperti fossili.

12° giorno - Dalanzadgad

Oggi in auto raggiungerete Dalanzadgad: pomeriggio relax ad esplorare questa piccola comunità ai margini del deserto del Gobi. 

13° giorno - Dalandzadgad - Ulaanbaatar

Al mattino volo di ritorno a Ulaanbaatar. Oggi giornata libera per esplorare ulteriormente la città e shopping tra meraviglioso cachemire e buffi souvenir. Alla sera spettacolo di danza mongola colorata e ritmata, cantanti e contorsionisti. Cena libera e notte in hotel.

14° giorno - Ulaanbaatar - Italia

Trasferimento in aeroporto per il volo di ritorno in Italia.

NOTIZIE UTILI

Periodo adatto tra giugno e agosto. Partenza su richiesta con minimo 2 partecipanti.

A causa della siccità nel deserto del Gobi ultimamente, i nomadi si spostano frequentemente per trovare i pascoli e gli animali non sono in ottime condizioni, quindi non ci saranno cammelli da soma, ma una jeep per il trasporto bagagli ed attrezzature, che raggiungerà il gruppo all’ora di pranzo e per il campo serale. Ci sarà la possibilità di incontrare i cammelli durante il trekking.

 

COSE DA PORTARE

Informazioni non ancora disponibili

SCHEDA TECNICA

Informazioni non ancora disponibili
  • Viaggio 14 gorni e 13 notti
  • Minimo: 2 partecipanti
  • Costo: Quota individuale 1780,00 €
  • Costo aggiuntivo: Quota iscrizione 50,00 €

La quota comprende

- Trattamento di pensione completa dal giorno 3 al giorno 12

- Tutti i trasferimenti

- Volo A/R Ulaanbataar- Dalanzadag

- Jeep di supporto durante il trekking

- Guida locale in lingua inglese

- Mezza giornata di visita guidata a Ulaanbataar

- 2 notti in hotel a Ulaanbaatar

- 4 notti in campo gher, con docce calde e servizi in comune

- 6 notti in campo 

- Show folkloristico a Ulaanbataar l’ultimo giorno

- Acqua in bottiglia e snack durante il trekking

- Ingressi ai parchi

- Assicurazione sanitaria personale

La quota non comprende

- Quota iscrizione e gestione pratica € 50,00 

- Cene del giorno 2 e 13 a Ulaanbaatar, cena a Dalanzadag

- Supplemento singola da quotare

- Bevande ai pasti negli hotel

- Assicurazione annullamento viaggio

- Mance e facchinaggio

- Tutto quanto non previsto nella voce “La quota comprende”