periodo: 23 dicembre 2019 - 11 gennaio 2020
durata: 20 giorni
trasporto: Aereo, minibus, auto
sistemazione: Hotel
guida: Guida locale

Francesca & Fabio - ARGENTINA e COSTA RICA

Un viaggio ricco ed emozionante alla scoperta delle meraviglie dell'Argentina, da Buenos Aires alla Terra del Fuoco, per poi viaggiare verso Nord alle Cascate di Iguazù e alla regione vinicola di Salta e Cafayate. Per concludere in bellezza, qualche giorno in Costa Rica, sulla piccola Isla Chiquita...

____________________

Se volete partecipare alla realizzazione del nostro viaggio, le possibilità sono:

- FARE UN BONIFICO intestato a Ténéré Viaggi s.a.s. - UBI Banca s.p.a. - IBAN IT79G0311130750000000000382 / BIC-SWIFT BLOPIT22646 / Causale: Francesca&Fabio + nome/i di chi fa il regalo

- PASSARE IN AGENZIA

Ténéré Viaggi - Via Torino 43 - 10067 Vigone (TO)

lunedì, martedì e giovedì 09.00-12.30 / 14-30-18.00

mercoledì 09.00-12.30

venerdì 09.00-12.30 / 14.30-17.00

sabato su appuntamento

domenica chiuso

per venire in altri orari, basta telefonare: 011 9802336 o 340 9405125

23 dicembre - 24 dicembre - Milano - Buenos Aires

23 dicembre: Partenza del volo intercontinentale da Milano Malpensa alle h 19.10; scalo a Madrid e notte in volo.

24 dicembre: Arrivo a Buenos Aires alle h 08.35, accoglienza da parte del nostro personale e trasferimento in hotel (camera disponibile fin da subito in early check-in). Nel pomeriggio, visita della città attraverso i suoi parchi, i suoi quartieri e le sue strade principali: Avenida 9 de Julio, la via più grande del mondo ed il Teatro Colon, Avenida Corrientes con i suoi teatri, cinema, librerie e ristoranti, la Casa Rosada, affacciata sulla Plaza de Mayo, la Boca, nota per le sue pittoresche casette colorate ed il suo "Caminito", Plaza Alvear alla Recoleta, quartiere conosciuto per la sua architettura francese e per il Cimitero, dove riposano personaggi illustri, tra i quali Eva Peron, ed infine San Telmo, il quartiere coloniale degli artisti e dei bar di tango. In serata cena accompagnata da uno spettacolo di tango in uno degli storici locali cittadini.

25 dicembre - Buenos Aires - Ushuaia

Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Ushuaia, affascinante cittadina “alla fine del mondo”. Arrivo, accoglienza e trasferimento in hotel.      

26 dicembre - Parque Nacional Tierra del Fuego

Escursione dell'intera giornata all'Estancia Harberton, costruita dai primi coloni arrivati in Terra del Fuoco; si comincia con una navigazione sul Canale di Beagle, scoperto durante una spedizione di Fitz Roy nel 1830 a bordo del HMS Beagle, ed esplorato da Darwin nel 1833. Splendidi i panorami e meravigliosi gli incontri con colonie di leoni marini e pinguini all'Isola de Los Lobos e cormorani a quella de Los Pájaros. Dopo aver toccato il Faro Les Eclaireurs, si può osservare l'Isola Gable e la Base Navale di Puerto Williams (Chile); sosta e sbarco all'Isola Martillo, dove si trova una nutrita colonia di Pinguini di Magellano. Sbarco all'Estancia Harberton e visita della proprietà che include il primo edificio portato direttamente dall'Inghilterra dalla famiglia Bridge, nonché quelli relativi alle attività di allevamento. Rientro via terra ad Ushuaia.

27 dicembre - Ushuaia - El Calafate

Mattinata a disposizione per visite in libertà alla città (bello il Museo Fin del Mundo), o per acquisti (Ushuaia è Porto Franco). Nel pomeriggio, trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea per El Calafate, città affacciata sul Lago Argentino. Arrivo, accoglienza e trasferimento in hotel.

28 dicembre - Parque Nacional Los Glaciares (Perito Moreno)

Giornata intera dedicata alla visita del Parque Nacional Los Glaciares, dove si trova il Perito Moreno, uno dei ghiacciai più famosi al mondo (e uno dei pochissimi ancora in avanzamento). La sua fronte, alta fino a 70 metri, può essere meravigliosamente ammirata dalle passerelle che si snodano sul lato opposto del canale Los Tempanos.

29 dicembre - Lago Argentino (Estancia Cristina)

Giornata intera dedicata alla navigazione sul Lago Argentino, con direzione verso il ghiacciaio Upsala. Dopo aver avvistato il ghiacciaio ed ammirato la sua fronte, sbarco all'Estancia Cristina, la più remota di tutta la Patagonia. Visita delle proprietà dell'estancia e salita con speciali mezzi 4x4 in prossimità di un punto panoramico (raggiungibile con una breve camminata), dal quale si gode di una vista impareggiabile dell'Upsala dall'alto, in tutta la sua estensione! Rientro a Calafate.

30 dicembre - 01 gennaio - El Calafate - Puerto Iguazu

30 dicembre: Trasferimento all'aeroporto ed imbarco sul volo per Puerto Iguazu, via Buenos Aires. Arrivo, accoglienza e sistemazione in hotel.

31 dicembre: Trasferimento al confine con il Brasile; passaggio di frontiera e proseguimento in direzione dell’ingresso dal lato brasiliano del Parco Nazionale Iguazu. La visita, che si snoda attraverso sentieri e passerelle in legno che solcano il Rio Iguazu, consente di ammirare alcuni salti “minori” ed offre un’ indimenticabile vista della “Garganta del Diablo” da una prospettiva che permette di apprezzarne l’immagine d’insieme. Rientro in Argentina e sistemazione in hotel.

01 gennaio: Escursione al Parco Nazionale Iguazu, entrando dal lato argentino; attraverso il circuito superiore ed inferiore, si gode del paesaggio maestoso che circonda le famose cascate. La visita prevede che, con un caratteristico ed ecologico trenino, si raggiunga il rinomato “balcon de la Garganta”, dal quale si può comprendere, ammirando la Garganta del Diablo da vicinissimo e dall’alto, l’impressionante salto che compie l’acqua, la cui spaventosa forza produce un rombo assordante.

02 gennaio - Puerto Iguazu - Salta

Trasferimento all'aeroporto ed imbarco sul volo per Salta. Arrivo, accoglienza e sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla visita guidata della città di Salta. Moderna, ma con quartieri ricchi di edifici coloniali di grande pregio, questa città è insieme romantica, elegante ed austera; tra gli edifici da visitare, il Cabildo, la Cattedrale, la Chiesa di San Francisco, il Convento di San Bernardo.

03 gennaio - Salta - Parque Nacional los Cardones - Cachi - Molinos - Cafayate

Partenza in direzione sud, lungo la Valle de Lerma, la Quebrada (vallata stretta) de los Laureles e quella De Escoipe; si entra quindi nella Cuesta del Obispo, strada che si snoda nella Valle Encantado, tra piccole fattorie e coltivazioni di mais e frutta. Dopo il passo, a 3.384 metri, di Piedra del Molino, si attraversa il Parque Nacional Los Cardones (sorto per proteggere i cactus giganti) per il lungo rettilineo di Tin-Tin, tracciato in epoca Inca. Arrivo a Cachi; belli i suoi edifici di chiara impronta coloniale e molto interessante la visita al suo museo archeologico (inclusa). Proseguimento lungo la Quebrada de las Flechas, punteggiata da piccoli villaggi coloniali, passando per Molinos (bella produzione di artigianato) ed arrivando alla cittadina di Cafayate (1.680 m), cuore di una delle zone di produzione vitivinicola di gran pregio del Paese, mondialmente riconosciuta.

04 gennaio - Cafayate - Salta

Visita di Cafayate, di chiara impronta coloniale; si trova in una valle circondata da cordoni montagnosi e baciata da più di 300 giorni di sole l'anno. Il clima secco, la grande varietà termica e la possibilità di realizzare irrigazioni, danno vita ad un microclima dalle caratteristiche speciali per la produzione vinicola: celebri sono infatti le varietà di vini che si producono a Cafayate, quali Torrontés, Cabernet Sauvignon, Malbec, Syrah e Chardonnay. Degustazione in una cantina e rientro a Salta, passando questa volta dalla Quebrada de las Conchas; la zona è caratterizzata da belle formazioni rocciose, erose nel tempo dall'azione di acqua e vento. Arrivo a Salta e sistemazione in hotel.          

05 gennaio - Salta - San Antonio de los Cobres - Salinas Grandes - Purmamarca

Partenza per la Puna, l'altopiano andino, per giungere, attraversando la Quebrada del Toro, a San Antonio de Los Cobres (3.380 m), tipico villaggio altiplanico, tappa del famoso Tren a las Nubes, il treno che anticamente univa Salta con Antofagasta, sulla costa cilena. Ulteriore tappa mozzafiato è Salinas Grandes (3.450 m), impressionante distesa di sale di più di 12.000 ettari! Da qui si inizia la discesa lungo la Cuesta de Lipan, per arrivare alla pittoresca cittadina di Purmamarca (2.100 m) ai piedi del famoso Cerro de los Siete Colores, policromatica formazione rocciosa. Sistemazione in hotel.

06 gennaio - Purmamarca - Quebrada de Humahuaca - Salta

Visita della bella cittadina e della sua chiesa edificata con legno di cactus, risalente al XVII secolo; interessante il mercato, dove si possono acquistare prodotti tipici dell'artigianato locale (vasi, articoli in legno, tessuti e tappeti). Giornata dedicata alla visita della Quebrada  de  Humahuaca (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco), nella provincia di Jujuy. Visita di Tilcara, con il suo Pukarà, antica fortificazione indigena. Il percorso verso nord e il confine con la Bolivia termina alla cittadina di Humahuaca (2.940 m), in un susseguirsi di canyon, villaggi e colorate formazioni rocciose. Rientro a Salta.

07 gennaio - Salta - San Jose de Costa Rica - Puntarenas - Isla Chiquita

Trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea per San Jose de Costa Rica, via Lima. Arrivo, accoglienza e trasferimento al porto di Punta Arenas. Imbarco sul traghetto che, in un’ora, arriva al porto di Paquero. Accoglienza e trasferimento via barca a Isla Chiquita. Sistemazione in hotel.

08 gennaio - 10 gennaio - Isla Chiquita

08 gennaio: Mescolando il senso di libertà del campeggio con il comfort elegante ed i servizi di un hotel sulla spiaggia, l'Isla Chiquita è stata creata per offrire ai viaggiatori e ai cercatori di avventura un profondo legame con la terra, l'oceano, la cucina e lo stile di vita a terra del Golfo di Nicoya, Costa Rica. Situato nel Golfo di Nicoya ed immerso in una fresca brezza oceanica, offre un'intensa fuga di "ritorno alla natura". Questo è un posto davvero speciale, dove i visitatori non solo godono di attività e avventure indimenticabili, ma si sentono trasformati dalla loro esperienza in una delle (appena) 15 tende premium.

09 gennaio: Giornata di relax, da dedicare alla magia del luogo e alle svariate attività che vi si possono fare: escursioni in barca, bird-watching, kayak, pesca.

10 gennaio: Giornata di relax.

11 gennaio - Isla Chiquita - Punta Arenas - San Jose de Costa Rica - Italia

Trasferimento al molo di Paquero e partenza con traghetto per Punta Arenas. Arrivo, accoglienza e trasferimento all’aeroporto di San Jose de Costa Rica per l’imbarco sul volo intercontinentale di rientro a Tolosa, alle h 17.05; scalo a Madrid e atterraggio previsto alle h 12.55 del 12 gennaio.

NOTIZIE UTILI

Informazioni non ancora disponibili

COSE DA PORTARE

Informazioni non ancora disponibili

SCHEDA TECNICA

Informazioni non ancora disponibili

La quota comprende

Informazioni non ancora disponibili

La quota non comprende

Informazioni non ancora disponibili