periodo: 1 - 11 luglio 2022
durata: 11 giorni e 10 notti
trasporto: Auto, trekking
sistemazione: Hotel, campo
guida: Ténéré Viaggi e guida locale
01
Lug
partenza 01 Lug: Milano Malpensa - Dushanbe
11
Lug
ritorno 11 Lug: Dushambe - Milano Malpensa

2022 TAJIKISTAN e UZBEKISTAN - sulle alte vette

Le Fann Mountains 

Il Tajikistan è il Paese più piccolo dell’Asia Centrale, ma il suo territorio quasi totalmente ricoperto da imponenti ed aspre vette lo rende la meta ideale per un trekking entusiasmante: cinque giorni di cammino per andare alla scoperta della natura incontaminata, tra maestose montagne e laghi dai mille colori, boschi e rocce, in compagnia della nostra guida tajika e dei pacifici muli che, con dolcezza e costanza, ci seguiranno con i nostri bagagli. Naso all’insù, il cielo stellato sarà il tetto delle nostre cene al campo. Come contorno di questa avventura, la città di Dushanbe, capitale tajika dove conoscere le tradizioni ed assaporare l’accoglienza locale e, per concludere in bellezza, la leggendaria Samarcanda, gioiello turchese uzbeko.

Il programma potrebbe subire delle modifiche per cause naturali / meteorologiche o necessità logistiche. Il viaggio si svolgerà secondo le leggi e regole in vigore al momento della partenza.

01 Luglio - 02 luglio - Milano Malpensa - Dushanbe

02 luglio Arrivo all'aeroporto internazionale di Dushanbe nella notte del sabato, trasferimento in hotel per riposare un poco.  Appuntamento in tarda mattinata con la nostra guida per una visita in città, visiteremo il Tagikistan United Museum, che racchiude nelle sue sale la storia, la natura e l'arte del Paese, un grande Buddha dormiente vi sorprenderà, come alcuni preziosi reperti, che ci raccontano gli antichi legami che univano oriente ed occidente: induismo, buddismo e zoroastrismo sono stati presenti in queste valli, anche le armate di Alessandro Magno sono arrivate fino a qui, e lo testimonia una minuscola immagine in avorio del condottiero.

Saremo alloggiati in un bell’albergo in centro città, ci sono moltissimi ristoranti dove cenare e fare conoscenza con il “plov”, il saporito piatto nazionale.

03 Luglio - Dushanbe - Allaundin Lake

Si parte poco dopo colazione; oggi la strada da percorrere non è lunghissima, ma certamente piuttosto trafficata e contorta lungo la valle di Zaravshon, la strada ci porta attraverso il mitico tunnel di Anzob (o Istiklal), 5 km di tunnel che evitano una lunghissima salita e discesa dal colle sovrastante. Il tunnel è buio, fumoso e trafficato… temuto dai motociclisti, e dalla manutenzione piuttosto scarsa: una vera avventura, ma i paesaggi che attraversiamo per raggiungere la nostra meta di oggi sono incantevoli. Sosta pranzo lungo il percorso, qui lo street-food è praticato da sempre e qualche albero di albicocche selvatiche fornirà la frutta.

Il nostro mezzo ci lascia nei pressi di un campo “organizzato” e da qui iniziamo il trekking, oggi un assaggio di un’ora per raggiungere il lago Alauddin, dove monteremo le tende per il primo campo serale. Cena e notte in tenda.

04 Luglio - 05 luglio - Alouvddin Lakes - Mutney - Laudand - Kulikon

4 e 5 luglio Una prima giornata di acclimatamento, con un percorso ad anello che ci porta lungo la valle fino al lago Mutnoe, dalle grigie acque glaciali. Su tre lati il lago è circondato da vette e ghiacciai: il Kaznok 4.200 m, Zamok 5.070 m, Energy 5.105 m e Chimtarga 5.489 m., il quarto lato si apre sulla gola di Mutney. Lungo il percorso, passiamo accanto al Lake Piala, un buon posto per la sosta pranzo. Rientriamo al campo per la cena, pernottamento in tenda.

Il giorno seguente saliamo attraverso foreste di pini e di ginepro al passo Laudand,  da cui gode di una splendida vista sulla valle dei laghi Allaudin. Ci dirigiamo quindi verso il Kulikalon, i boschi di abeti che crescono nella zona contribuiscono a creare un particolare microclima, il lago è dominato dalla maestosa parete rocciosa di Kulikalon che si estende a sud della valle come un’enorme muraglia di cime alte 5000 mt. Cena al campo e notte in tenda lago Kulikon.

Trekking circa 6/7 ore giornaliere, tra i 2800 ed i 3600 mt di quota.

06 Luglio - 7 luglio - Kulikon e Chukuruk Lake - Artuch - Pendjikent

Lasciamo le tende montate, per una giornata dedicata all’esplorazione della zona dei Kulikalon Lake, con un giro ad anello. Le sue acque turchesi circondate dalle aspre vette sono un magnifico sfondo per le nostre fatiche; per chi vuole riposare giornata relax sulle rive del lago. Cena al campo e notte in tenda. Il mattino seguente saliamo al passo Chukurak, per poi scendere in una gola tra i boschi, fino alla riva dell’omonimo lago; qui due sentieri scendono al campo “Artuch”, dove ci attende un’auto per condurci a Pendjkent: saremo alloggiati in un piccolo hotel per una meritata doccia calda dopo 4 notti di tenda ed un'ottima cena in un ristorante locale.

08 Luglio - Pendjikent - Sette Laghi - Pendjikent

Colazione in hotel, in auto raggiungiamo la zona dei Sette laghi, detta Haf Kul: ognuno di loro ha un colore differente, a seconda dello sfondo e dei sali disciolti nelle acque. Sosta pic-nic prima di rientrare a Penjikent, e se il tempo lo consente, visita del sito della città antica, un importante centro sogdiano risalente al V secolo, in seguito distrutto dai conquistatori arabi. Cena in un ristorante locale e notte in hotel.

09 Luglio - Pendjikent - Samarcanda

Oggi si cambia stato!! L’auto ci porta a Jartepa, il confine con l’Uzbekistan, le formalità di frontiera non sono velocissime… ma i km che ci separano da Samarcanda non sono molti; quindi, dovremmo essere in città nel primo pomeriggio. Check-in in albergo e pronti per le prime visite nella mitica Samarcanda, l’antica Macaranda, il sogno dei viaggiatori dei secoli passati, meta di carovane e commerci... Cena libera e notte in hotel.

10 Luglio - Samarcanda

Oggi giornata intera in città: quando nel I secolo a.C. la Via della Seta divenne la strada che collegava la Cina con il Mediterraneo, Samarcanda si trovò in posizione strategica non solo dal punto di vista commerciale, ma anche culturale. Distrutta dalle orde di Gengis Khan nel 1220, venne ricostruita sfarzosamente nel XIV secolo dal sovrano mongolo Tamerlano (Timur), che fece proprio di Samarcanda la capitale del suo vastissimo impero. Il complesso monumentale della piazza Registan (in tagiko “luogo sabbioso”) è uno dei luoghi più belli dell’Asia centrale, un trionfo di maioliche, ceramiche azzurre e spazi armoniosi. La piazza e gli edifici furono oggetto di un restauro accurato iniziato nel 1994. Visiteremo anche il gigantesco sestante, costruito nel 1420 da Ulug Beg, il nipote di Tamerlano, famoso astronomo che stabilì le coordinate di più di mille stelle. Il sestante venne quasi completamente distrutto non appena Ulug Beg morì, per mano degli imam che temevano che l’apertura mentale del sovrano potesse far evolvere la popolazione e allontanarla così dalla religione. Visiteremo la moschea Bibi Khanum, con il suo alto portale, e la necropoli di Shah-i-Zinda che si presenta con un’infilata di porte decorate di maioliche turchesi. Visiteremo anche una piccola fabbrica di carta, il mulino di Meros, che si trova in un villaggio sulle rive del fiume Siab, dove si produce la carta come secoli fa. Cena libera in un ristorante sotto i platani e notte in hotel.

11 Luglio - Samarcanda - Milano

Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo Turkish Airlines.

NOTIZIE UTILI

Informazioni non ancora disponibili

COSE DA PORTARE

Informazioni non ancora disponibili

SCHEDA TECNICA

Informazioni non ancora disponibili
  • Viaggio 11 giorni e 10 notti
  • Termine iscrizione: 15 Maggio 2022
  • Minimo: 6 partecipanti
  • Costo: Quota individuale 1700.00 €
  • Costo aggiuntivo: Quota iscrizione 70.00 €

La quota comprende

- Assicurazione medico bagaglio di base AXA con copertura COVID 19

- Tutti i trasferimenti in Tajikistan

- Pensione completa durante il trekking

- Muli per il trasporto bagagli durante il trekking

- Attrezzatura per il campo: tenda, materassino, tenda cucina, tenda toeletta, etc

- Guida locale parlante inglese / francese

- Visita nelle città ove previsto

- Ingressi al Museo Nazionale di Dushanbe

- Due notti all’Hilton Hotel 5* in camera doppia

- Early check- in all’arrivo

- Pernottamento e prima colazione

- Cene in ristoranti locali

- Trasferimenti A/R aeroporto - hotel

- Accompagnatore dall’Italia

- Assistenza e accompagnatore Ténéré Viaggi

La quota non comprende

Costo calcolato con sistemazione in camera doppia in hotel

- Volo aereo

- Quota iscrizione € 70,00

- Supplemento camera singola in hotel € 150,00

- Pranzi nelle città

- Extra peso durante il trekking

- Mance guida e driver, facchinaggio, spese di carattere personale

- Tutto quanto non espressamente previsto ne “La quota comprende”