periodo: 29 febbraio - 9 marzo 2020
durata: 9 giorni
trasporto: Aereo, minibus
sistemazione: Hotel
guida: Ténéré Viaggi e guida locale
29
Feb
partenza 29 Feb: Volo Milano Malpensa - Delhi
09
Mar
ritorno 09 Mar: Volo Delhi - Milano Malpensa

2020 INDIA - Holi Festival, Delhi, Agra e Jaipur

Holi, una delle feste più antiche della mitologia indù, cade il giorno di luna piena nel mese di Phalgun (o Phalguna), che nel calendario gregoriano cade tra la fine di febbraio e il mese di marzo, e segna l’inizio del mese Chaitra. È caratterizzato da un comportamento spesso goliardico, una sorta di “carnevale”, durante il quale per le strade la gente si spruzza a vicenda, spesso fino all’inverosimile, di acqua di cui sono state mescolate polveri coloranti rosse e che ammette, in generale, una certa trasgressione.

La tradizione vuole che il dio Krishna giocasse a Holi con Radha e le giovani mandriane gopi, e come oggi questa festa è celebrata con grande partecipazione nella zona di Mathura, legata alla giovinezza del dio. In tutto l’Uttar Pradesh la ricorrenza è del resto molto sentita. È una festa che generalmente di svolge nell’arco di due giorni e si festeggia il trionfo del bene sul male. A questa ricorrenza sono associate diverse leggende; le più famose sono quelle di “Holika e Prahlad” e di “Krishna e Radha”. Il giorno di Holi è preceduto, la sera precedente, dalla celebrazione di Holita Dahan. Per l’occasione, vengono accesi grandi roghi in cui si brucia il fantoccio della demonessa Holika, sorella di Hiranyakashipu, re dei demoni; si narra che Holika fosse stata invitata ad uccidere il nipote Prahlad, figlio del re dei demoni il quale, poiché devoto a Vishnu, fu condannato a morte dal padre crudele. Nel tentativo di assassinarlo, Holika cercò di condurlo in un forno, ma fu a finire incenerita. Durante il secondo giorno, noto come Dhulhendi, le persone festeggiano per le strade danzando e cantando, lanciandosi addosso acqua e pigmenti colorati e in questi festeggiamenti non sono esclusi né gli animali né i turisti di passaggio. Secondo un’altra leggenda indiana, Krishna, geloso dell’amata Radha per la bellezza della sua pelle, un giorno le dipinse la faccia. Proprio per questa ragione in questa festività tutti gli innamorati colorano la faccia dei propri partner per sancire il loro affetto reciproco.

29 febbraio - Italia - Delhi

Partenza del volo per Delhi. Notte in volo.

01 marzo - Delhi

Arrivo a Delhi. Attorno alla moderna Nuova Delhi, la capitale dell’India, sono sorte almeno 8 città nell’arco dei secoli; situata sulla riva sinistra del fiume Yamuna, nel punto più stretto all’incrocio dei monti Aralli e l’Himalaya, da oltre 2.000 anni Delhi domina la vitale rotta che collega il nord-ovest con le fertili terre della pianura del Gange. Andiamo alla scoperta di Nuova Delhi e del complesso del Qutab Minar e dell’India Gate, l’arco di trionfo eretto nel 1931 per commemorare i soldati indiani che persero la vita durante la I Guerra Mondiale; successivamente, il Rashtrapati Bhavan (residenza ufficiale del presidente indiano), il Parlamento e il Palazzo del Governo e, per finire, Connaught Palace, il grande centro commerciale di Nuova Delhi. Dedichiamo una parte della giornata alla vecchia Delhi: visitiamo la Jama Masjid, una delle maggiori moschee dell’India, e il Raj Ghat, monumento commemorativo del Mahatma Gandhi, le cui spoglie furono qui cremate nel 1948. Cena e notte in hotel.

02 marzo - Delhi - Vrindavan (162 km - circa 4 h)

Colazione in hotel. Giornata a Delhi. Partenza in serata per raggiungere Vrindavan, città sacra situata nello stato dello Uttar Pradesh e meta di pellegrinaggio. La città, infatti, è legata alla divinità hindu Krishna, che qui avrebbe trascorso la sua infanzia; numerosi gli eventi che qui si sono verificati, secondo la leggenda, come la danza divina con le Gopis. Vrindavan è anche nota come la “città delle vedove”: secondo la tradizione hindu, le vedove non possono risposarsi e molto spesso vengo abbandonate a loro stesse; numerosissime sono quelle che si trasferiscono qui, dove trovano delle associazioni che le supportano fornendo loro pasti caldi e un ricovero. Secondo una stima, in città di contano circa 20.000 vedove, alcune delle quali hanno trascorso qui più di trent’anni della loro vita. Cena e notte in hotel.

03 marzo - Vrindavan - Barsana - Vrindavan

Colazione in hotel. Intera giornata dedicata visita della città e di alcuni dei suoi numerosi templi; in seguito, escursione a Barsana, per assistere ai festeggiamenti di Holi: questa piccola città si dice abbia dato i natali a Radha, l’amata moglie di Khrishna. In questo giorno, gli uomini di Nandgaon, città natale di Krishna, si recano a Barsana per festeggiare Holi con le donne del luogo, che li accolgono a suon di “bastonate”, con dei bastoncini chiamati “lathths” (questa celebrazione è notoriamente conosciuta come “Laththmaar Holi”). Rientro a Vrindavan. Cena e notte in hotel.

04 marzo - Vrindavan - Nandgaon - Vrindavan

Colazione in hotel. Intera giornata dedicata ai festeggiamenti di Holi in questa regione dell’Uttar Pradesh. Oggi le donne (ma molto spesso si tratta di uomini e trans gender vestiti da donne) di Barsana si recano a Nandgaon per celebrare Holi con gli uomini del villaggio. Vengono accolte con acqua e colori ovunque: l’evento principale, che segna il clou delle celebrazioni, si svolge nel tempio di Nandgaon, nel cui cortile si radunano le persone per festeggiare, conversare, danzare e cantare, in un incontro collettivo chiamato “samaaj”. Durante la giornata si visiterà anche Mathura (a circa km 15 da Vrindavan), altra città sacra legata alla vita di Khrishna (alcuni indicano questa come la città natale della divinità) e meta di pellegrinaggio, che conta numerosi templi e si dice ben 159 kund, le sacre piscine circondate da gradini in cui i pellegrini fanno le abluzioni. Al termine delle visite, rientro a Vrindavan. Pranzo in ristorante locale in corso di escursione. Cena e notte in hotel.

05 marzo - Vrindavan - Agra (80 km - circa 2 h)

Colazione in hotel. Trasferimento ad Agra, al mattino. Visita del famosissimo Taj Mahal, monumento fatto erigere nel 1632 dall’imperatore moghul Shah Jahan, in memoria dell’adorata moglie (la preferita), perduta prematuramente; è interamente di marmo bianco, incastonato di pietre preziose, capace di incantare ad ogni ora del giorno. Visitiamo anche il Forte Rosso, vasta cittadella dalla raffinatissima architettura. Cena e notte in hotel.

06 marzo - Agra - Fatehpur Sikri - Abhaneri - Jaipur

Colazione in hotel. Trasferimento a Jaipur; durante il tragitto, ci fermiamo all’abbandonata Fatehpur Sikri, suggestiva città fantasma un tempo grandiosa capitale, costruita da Akbar nel 1569 e perfettamente conservata. Proseguimento per Jaipur con sosta pranzo a Bharatpur. Arriviamo a Jaipur, la città rosa (così chiamata per il largo utilizzo di arenaria rossa nella costruzione dei suoi edifici), capitale del Rajasthan; fu costruita con una planimetria particolarmente armoniosa, secondo un antico trattato Indu di architettura. Arrivo a Jaipur. Cena e notte in hotel.

07 marzo - Jaipur

Colazione in hotel e visita della città. Innanzitutto, Fort Amber, meraviglioso esempio di architettura Rajput, con magnifiche terrazze e bastioni che si riflettono nel lago Maota sottostante (è raggiungibile in elefante). Costruito nel XVI secolo da Raja ManSingh, il forte è composto da palazzi, corti e padiglioni decorati. Nel pomeriggio, visitiamo la città vera e propria: il City Palace Museum, importante miscela di mughal e arte tradizionale, ospita una ricca collezione di vestiti principeschi, tappeti, armi e antiche pitture; il Jantar Mantar (osservatorio) e Hawa Mahal (palazzo dei venti). Jaipur è la città della storia e della cultura, dei forti, dei palazzi, delle sabbie dorate e del calore popolare; le sue origini risalgono al XVIII secolo, quando re Jai Singh II la fece costruire. Tempo a disposizione per lo shopping. Cena e notte in hotel.

08 marzo - Jaipur - Delhi

Colazione in hotel. Trasferimento a Delhi. Tempo per completare le visite della città. Notte in hotel.

09 marzo - Delhi - Italia

Colazione in hotel e trasferimento in aeroporto, per il volo di ritorno.

Tempo a disposizione a seconda dell’orario del volo per l’Italia.

NOTIZIE UTILI

Informazioni non ancora disponibili

COSE DA PORTARE

Informazioni non ancora disponibili

SCHEDA TECNICA

Informazioni non ancora disponibili
  • Viaggio 9 giorni e 8 notti
  • Minimo: 4 partecipanti
  • Costo: Quota individuale 4-7 partecipanti 1700,00 €
  • Costo: Quota individuale 8-9 partecipanti 1640,00 €
  • Costo: Quota individuale 10-12 partecipanti 1600,00 €
  • Costo aggiuntivo: Quota iscrizione 50,00 €

La quota comprende

- Pernottamenti in hotel 4 e 5* in camera doppia (9 giorni e 8 notti)

- Mezza pensione

- Tutti i trasferimenti (bus privato con AC)

- 2 bottiglie d’acqua / persona sul bus

- Guida parlante italiano       

- Entrate ai siti come da programma

- Tutte le visite e le attività menzionate nel programma

- Passeggiata a dorso d’elefante a Jaipur (Fort Amber)

- Accompagnatore dall’Italia

- Assicurazione medico-bagaglio di base

La quota non comprende

Costo calcolato con sistemazione in camera doppia

- Volo A/R Italia - Delhi

- Visto (e-visa online $ 80,00)

- Quota iscrizione € 50,00 / persona

- Assicurazione annullamento viaggio

- Supplemento camera singola €

- Pranzi

- Mance e facchinaggio, spese di carattere personale, bevande ai pasti

- Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”